Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Prenota gratuitamente

I ticket non sono disponibili in quanto questo Tickets è passato.

RELATORE:

Andrea Grimaldo Dopo la laurea in ingegneria meccanica (master in science) presso l’Università di Genova, inizia il suo percorso formativo nel settore della proprietà industriale, divenendo dapprima mandatario italiano abilitato in marchi e brevetti e, in breve, anche consulente europeo in brevetti; recentemente acquisisce inoltre il “Certificate in European Patent Litigation” presso il Politecnico di Milano.
Nella sua carriera professionale matura approfondite competenze tecnico-legali nell’ambito della proprietà industriale. Tali competenze, sviluppate con un approccio multidisciplinare, lo conducono in giovane età a ricoprire la posizione di dirigente e consigliere di amministrazione in studi legali specializzati in proprietà industriale.
Decide poi di mettersi ulteriormente in gioco e di aprire la propria realtà professionale, esperienza che gli consente di sviluppare un approccio fortemente orientato al cliente.
Le competenze acquisite lo conducono quindi nella realtà internazionale di Modiano & Partners, nella quale si inserisce in qualità di Head of Patent Development nella SA di Lugano, per la quale svolge e coordina attività inerenti alla materia brevettuale, dal deposito e prosecuzione di domande di brevetto e design, alla redazione di pareri, fino alle consulenze tecniche e ad attività di litigation, anche a livello internazionale.
Oltre all’attività in studio, è relatore in convegni di settore e docente in materia di proprietà intellettuale presso l’Università professionale della Svizzera Italiana (SUPSI), l’Università Carlo Cattaneo di Castellanza (LIUC) e l’Università degli Studi di Genova.

DESCRIZIONE:

In un’epoca in cui il web ha reso lo scambio di informazioni immediato e facilmente accessibile, diviene necessario per un’azienda conoscere quali strumenti esistano per proteggere le proprie informazioni segrete da utilizzi e divulgazioni illeciti, e quali siano i limiti e le modalità operative di tutela.
Con esempi pratici, si affronterà la questione dell’identificazione delle informazioni e si cercherà di comprendere se la loro tutela mediante la protezione del know-how sia quella effettivamente più efficace rispetto ad altre previste dalla legge.
Si passerà poi alla disamina delle principali norme vigenti in Svizzera volte alla protezione del know-how e, in parallelo, si affronteranno le principali normative europee di riferimento, per avere un quadro comparativo che metta in luce i diversi approcci e ne evidenzi il risultato finale.
Infine, verranno presentati alcuni utili accorgimenti che ogni azienda dovrebbe tenere in considerazione per sviluppare una consapevole strategia di protezione dei propri dati e delle proprie informazioni riservate.

Go to Top